Un uomo

IMMAGINI E VIDEO ROBERTO CAPO
COLLABORAZIONE ALESSANDRA DOMENEGHINI

 

Primo Levi ha vissuto l’esperienza drammatica delle leggi razziali e delle loro conseguenze. Deportato, sopravvissuto alla tragedia dei campi di concentramento, in seguito rimpatriato in Italia attraverso un viaggio di ritorno lungo un anno, Levi ha sentito l’urgenza di scrivere i suoi ricordi di prigionia, di lasciare memoria della sua sofferta testimonianza in Se questo è un uomo e La tregua.

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” ha scritto. Abbiamo raccolto il testimone perché è necessario, oggi più che mai, ricordare quella tragedia e altri genocidi che hanno scosso il mondo: per non dimenticare, perché la nostra memoria civile sia viva.

Sabato 29 Gennaio ore 21

Ingresso libero fino ad esaurimento posti